Tutti i giorni per recarmi a lavoro faccio 84 Km e poi altrettanti per tornare a casa. E a volte sono sincera, un po’ per curiosità un po’ per spezzare la noia nel traffico, prendevo in mano lo smartphone e sbirciavo sui social, mandavo sms e mail. Un giorno stavo guidando, arriva un bip di un sms, prendo lo smartphone per vedere chi era … pochissimi secondi … ho alzato gli occhi sulla strada e stavo andando contro lo spartitraffico di cemento. Non so come abbia fatto ad evitarlo. Mi sono dovuta fermare alla prima piazzola di sosta per riprendermi dalla paura. Da quel giorno non ho più guardato lo smartphone in macchina, utilizzo solamente le cuffiette per telefonare.

La distrazione alla guida costituisce una delle principali cause di incidente stradale. Una delle prime cause di distrazione è proprio l’uso dello smartphone per telefonare, inviare messaggi, chattare, scattare selfie e guardare foto.
Ho imparato la lezione. La guida richiede continua attenzione alla strada ed al traffico così come un buon controllo del veicolo. Non prestare una piena attenzione può condurre ad una perdita di controllo o ad una andatura incerta che può mettere a rischio sé stessi e gli altri. La guida coinvolge le capacità visive, e distogliere gli occhi dalla strada può essere molto pericoloso.
L’articolo 173 del Codice della strada vieta l’utilizzo di smartphone alla guida, anche per mandare sms. Si può telefonare solo utilizzando l’auricolare.

I dati raccolti negli ultimi anni non sono rassicuranti: ben 3 su 4 incidenti stradali sono causati dalla distrazione alla guida. Scrivere un sms equivale a 10 secondi di distrazione e a percorrere 300 metri senza guardare la strada. Scattare un selfie distrae dalla guida per 14 secondi e significa guidare per 400 metri alla cieca.
È stato accertato che il rischio di incidente per chi utilizza lo smartphone durante la guida è fino a 4 volte superiore rispetto a chi non ne fa uso.

Ford Italia lancia la nuova campagna “Don’t Tap And Drive”. La campagna è stata lanciata su una delle piattaforme social più utilizzate del momento: Instagram. E a uno di quei gesti ormai entrati nelle nostre abitudini social: il tap sullo schermo.

Infatti, questo gesto, in apparenza innocuo è molto pericoloso: in un solo secondo di distrazione può succedere qualsiasi cosa e avere conseguenze irreversibili. Un semplice tap sullo schermo, ad esempio, potrebbe non far vedere al guidatore chi attraversa la strada.

Vi invito ad andare sull’account di @FordItalia su Instagram per scoprire la campagna e le tre creatività. La campagna mostra due modi di vivere l’esperienza di chi sta alla guida, dipende da quale device che possedete:

-l’esperienza da iOS è quella di chi è attento alla guida (quindi riconoscerete chiaramente le sagome del cane, della donna o della carrozzina, ossia i soggetti che stanno attraversando la strada)
-l’esperienza da Android è quella di chi, distratto alla guida, non riuscirà a mettere a fuoco i soggetti avendo così una rappresentazione distorta di chi sta attraversando la strada.
La campagna è ottimizzata per iOS

Ford Italia si impegna da anni nelle campagne di sensibilizzazione alla guida responsabile e contro l’utilizzo dello smartphone al volante, tipo le campagne Don’t Scroll and Drive e Don’t Emoji and drive. Potete vedere tutte le campagna anche quelle passate qui.
Buzzoole

Post correlati

19 Risposte

  1. Lisa

    Una campagna che appoggio in pieno perché spesso si commettono errori anche gravi, legati alla guida

    Rispondi
  2. serena

    io non guido spesso e non sono mai riuscita a guidare con il telefono in mano e sono felicissima di non esserci mai riuscita. Meno male che hai evitato il peggio!
    Mi sembra un ottima iniziativa!
    un bacione
    admaiorasemper.website

    Rispondi
  3. serena

    io non guido spesso e non sono mai riuscita a guidare con il telefono in mano e sono felicissima di non esserci mai riuscita. Meno male che hai evitato il peggio!
    Mi sembra un ottima iniziativa!
    un bacione
    admaiorasemper.website

    Rispondi
  4. Greta

    Purtroppo nonostante queste ottime campagne ci sono ancora troppe persone che utilizzano lo smartphone mentre guidano…… 🙁

    Rispondi
  5. roberta

    Io quando guido non uso mai il cellulare, neanche per rispondere alle chiamate! Guidare significa stare concentrati sui pericoli della strada e con lo smartphone in mano la concentrazione si perde inevitabilmente!
    Ottimo monito!

    Rispondi
  6. Silvia

    sono favorevolissima a questa campagna, troppe volte per distrazione si rischia o, purtroppo, si perde la vita.

    Rispondi
  7. Marina

    Mi capita quasi ogni giorno di incontrare persone distratte alla guida, con gli occhi puntati sullo schermo dello smartphone anziché sulla strada. Una campagna davvero utile per sensibilizzare sui rischi dei telefonini al volante!

    Rispondi
  8. Anna Lisa

    A chi lo dici. Questa campagna è fenomenale anche se ci sarà sempre chi ne è consapevole ma continuerà ad usare lo smartphone alla guida. Anche un secondo può essere fatale…

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata