Ciao ragazze, scusate se ultimamente sono poco presente, ma sto attraversando un periodo di cambiamenti sia sul piano lavorativo sia sul piano della vita quotidiana. Presto vi aggiornerò su tutto. Nel frattempo vi lascio il mio ultimo outfit, che ho indossato durante una gita fuori porta la scorsa settimana.

Sono stata alla Caldara di Manziana, un paese vicino Roma. Il monumento naturale della Caldara di Manziana, si estende per 90ha e fa parte del complesso vulcanico Sabatino. Nella parte centrale della Caldara, a testimonianza dei fenomeni post-vulcanici, è presente una polla dalla quale sviluppano esplosioni freatiche di acque sulfuree che raggiungono la temperatura di 27 gradi. L’origine di questo geyser è dovuta alla vaporizzazione delle acque meteoriche che nel sottosuolo vengono a contatto con il magma ancora incandescente. La denominazione Caldara deriva infatti dalla somiglianza con un pentolone di acqua bollente, ovvero calderone.
Dal punto di vista botanico la zona è interessante per la presenza boschetti di ontano nero e varie specie di felci. La caratteristica di quest’area è la presenza insolita di un boschetto di betulla bianca specie arborea che vive in climi freddi. La caldara è circondata inoltre da un querceto, costituito in prevalenza da cerro, farnetto (Quercus frainetto) e roverella, che in alcuni tratti si mescola con la betulla. All’interno del querceto si incontrano esemplari di acero minore (Acer monospessulanum), olmo minore, carpino nero e di cerrosughera.

Se vi capita di passare in queste zone, vi consiglio di fare una passeggiata in questo posticino.

Cosa indosso: Cappello Filippo Catarzi, Cardigan Oroblu, Scarpe Peperosa

Seguitemi su INSTAGRAM (@alessandra_style)

Post correlati

40 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata