Più che un pettegolezzo ora è una certezza: il regalo per stupire e sorprendere il proprio uomo o comunque un uomo importante della propria vita, è il pigiama. E questa tendenza è scatenata non solo dalle lamentele che molte donne indirizzano a fidanzati, mariti e compagni – spesso sorpresi in look molto discutibili sotto le lenzuola- ma anche dalla creatività degli stilisti che hanno promosso il pigiama a capo must da regalare.

Per donare un pigiama bisogna essere razionali e non scaramantici. Le credenze popolari vietano di regalare un pigiama perché relegato al letto. Ora che invece il nightwear ha conquistato le passerelle, la scaramanzia va in archivio.

Scegliere un pigiama uomo richiede la stessa cura e attenzione riservata alla scelta dei capi che solitamente l’uomo con cui si condivide la propria vita indossa quotidianamente. È necessario rispettarne gusti ed esigente.

Se si ha accanto un uomo estroso, vivace ed esuberante che indossa calzini spaiati, camicie a fantasia, abiti colorati è bene puntare su un pigiama insolito: la camicia da notte uomo. Che elimina il pantalone e sposa cromie innovative. La camicia da notte per lui può essere in cotone interlock in modo da regalare un caldo abbraccio quanto la si indossa.

Se invece al proprio compagno si perdona l’uso del pigiama per le ore di libertà da trascorrere in casa, allora bisogna scegliere un pigiama che ricorda le tute. Quindi casacche comode, dal taglio largo su spalle e addome, scollo rotondo che sfiora il collo e maniche con polsini. Anche il pantalone è all’insegna della comodità: coulisse in vita per regolare la sua ampiezza, gamba dal taglio sportivo e polsini sulle caviglie. L’alternativa è un pantalone palazzo.

Lo stesso che caratterizza i modelli più classici e intramontabili. Per l’uomo che ama l’eleganza il pigiama con casacca a quattro bottoni diventa protagonista. Seta o cotone sono i tessuti principe. I colori non si allontanano delle tonalità del blu e del grigio. E lo stesso vale per i profili che possono essere sì contrastanti ma mai lontani dell’esclusività data dal tono su tono.

La giacca ha anche tasche e taschino sul petto sinistro e può essere completata da iniziali ricamate in corsivo o stampatello. Il pigiama classico va però completato con la vestaglia. Che può essere di due lunghezze: o arriva a metà coscia oppure alla caviglia. Tutto dipende dall’uomo che intende sfoggiarla. Immancabile però è un dettaglio: la cintura. No al vestaglie con cerniera, sì a giacche da camera chiuse da un nodo in vita. I tessuti sono il cotone interlock oppure la flanella effetto seta.

I pigiami solitamente sono in caldo cotone perché donano calore senza provocare rossori da vampate. Il cotone interlock è facile da conservare nel tempo. Basta rispettare piccoli accorgimenti come: evitare di lavarlo ad alte temperature, stirarlo a ferro tiepido, non candeggiarlo e non stressarlo con asciugature veloci. Se si rispettano queste piccole regole, il pigiama dura nel tempo diventando il simbolo di un amore sincero, che non bada alle dicerie scaramantiche e che rispetta i diktat delle ultime tendenze moda.

Io il pigiama da uomo da regalare al mio fidanzato l’ho trovato sul sito www.julipet.it

Post correlati

30 Risposte

  1. ivana split

    mi hai dato una bellissima idea! Una pigiama e sempre un ottimo regalo, per gli uomini e per le donne.

    bellissimo editorial….oddio, questo uomo e stupendo…:)

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata