Arredare casa con professionalità e gusto diventa un vero e proprio gioco se si ha l’occasione di trascorrere qualche ora nello showroom di Luca Boffi.
Colori e forme, linee e tessuti: particolari di design pronto a arricchirsi di una  e mille storie.
Dall’idea creativa di Luca Boffi, poliedrico creativo italiano, che ama definirsi sarto delle case proprio per la sua abilita di creare “vestiti” per i pezzi d’arredo che diventano non solo infinitamente belli ma che riescono a trasmettere sensazioni anche sotto il profilo tattile, lo showroom diventa un piccolo paradiso del bello dove le emozioni si rincorrono.
Complementi d’arredo quelli proposti da Luca Boffi che diventano il bel pezzo necessario per rendere particolare l’ambiente e arredare con gusto e pregio  a prezzi contenuti.
Luca Boffi oltre che al particolare e al bello riesce a offrire prodotti made in Italy che grazie alla maestria dei nostri artigiani diventano sempre più ricchi e belli da vedere, sentire, toccare e persino facili da montare, perchè sì, Luca Boffi ha persino pezzi d’arredo che si adattano perfettamente a chi vuole procedere da solo al montaggio..
E, per quelle modaiole come me Luca Boffi ha un’altra trovata senza prezzo: intercambiabilità di divani e sedute, divani da “svestire” e “rivestire”, letti, sedute da cambiare secondo la stagione o perchè no persino per l’umore.

Qualità e pregio, belle linee ed armonia per un lusso che diventa low cost ed è capace di portare armonia e grazia in tutti gli ambienti.
Un mondo incantato quello di via Solferino dove Luca Boffi mantenendo saldi i suoi principi di design bello e di lusso alla portata di tutti espone pezzi di architetti e design di tutto il mondo  come Carlo Colombo, Karim Rashid, Arianna Crosetta, Liorich, Spatti, cappelletti, Guzzini, Deba, Radcheko ed l’amatissimo Willow.

E se questo anno al FuoriSalone di Milano hanno fatto capolino alcuni pezzi Sensitive che nascono grazie alla collaborazione con Sensitive Fabrics, una azienda capace di creare un tessuto indemagliabile in genere utilizzato per capi sportivi, appena approdato sull’arredo grazie alle idee rivoluzionarie di Luca Boffi, nello showroom invece è possibile sbizzarrirsi tra i particolari ed i dettagli che possono diventare i punti di forza di chi ama il bell’arredo.
Coloratissimi e Pop un po’ come me sono i pezzi di Willow ed allora ecco che scelgo con attenzione il mio Willow preferito.
Neo pop made in Italy, colorato, coloratissimo, tratti quasi da bimbo per pezzi esclusivi e belli, capaci di riempire la livingroom come l’angolo triste e cupo dello studio, arte contemporanea made in Italy, giovane e colorata capace di cambiare con pochi tratti qual qualcosa di classico,  brioso e allegro completamente dirompente un pezzo firmato Willow racconta di sole e di energia, di colori ed armonia e perchè no persino di voluttà tutta meneghina.

desing001

desing002

Post correlati

35 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata